Impianti

La ventilazione meccanica controllata

20/01/2014

Lo scambiatore di calore entalpico di Hoval HomeVent provvede all’aerazione degli ambienti ma anche al recupero del calore latente nel vapore acqueo
 
Scritto da Gianfranco Marino – Tekneco

La crisi energetica, unitamente all’esigenza di migliorare il livello di vita e degli standard qualitativi e di comfort degli edifici, ha portato a significativi cambiamenti nella progettazione e nell’utilizzo delle abitazioni contemporanee, quali, ad esempio, un migliore isolamento termico, una maggiore tenuta all’aria dell’edificio, l’uso diffuso del riscaldamento, l’utilizzo di serramenti più prestanti, etc. Fenomeno non trascurabile è però quello legato alla stanchezza che il nostro organismo avverte anche dopo aver normalmente dormito. Ciò dipende dal fatto che ognuno di noi respira, per un certo periodo di tempo, la stessa aria contenuta nell’ambiente, con elevate concentrazioni di CO2. Questo è il motivo che ci porta ad alzarci già stanchi ed in alcuni casi anche con il mal di testa.
Non a caso alcuni protocolli di certificazione ritengono fondamentale, anzi obbligatoria, l’introduzione di adeguati sistemi di ventilazione meccanica controllata (VMC) all’interno di edifici con classi energetiche elevate (A+, A e B). Ma in cosa consiste un impianto di VMC? La ventilazione meccanica controllata è quella tecnologia che permette di cambiare l’aria, sostituendo l’intero volume d’aria e fornendo un’elevata qualità dell’aria interna. In altri termini ciò significa controllare la temperatura interna, eliminare l’anidride carbonica (CO2) mediante aria pulita, rimuovere l’umidità, odori, fumo e alcuni agenti allergenici (polvere, batteri e pollini presenti nell’aria)
Ne consegue che la VMC può essere utilizzata anche per eliminare gli odori sgradevoli (ad esempio in cucina) e l’umidità eccessiva (nei bagni o nei locali lavanderia), per introdurre aria esterna, per mantenere l’aria circolante all’interno dell’edificio ad una temperatura controllata e per impedire il ristagno dell’aria interna. La ventilazione, del resto, favorisce sia lo scambio di aria verso l’esterno che la circolazione di aria all’interno dell’edificio. È, in definitiva, l’unica tecnologia che ci permette di raggiungere valori accettabili della qualità dell’aria negli edifici.
Le diverse modalità a cui si ricorre per ventilare un edificio possono essere divise in ventilazione meccanica, forzata e naturale.
La ventilazione “meccanica” o “forzata”, come dianzi detto, viene utilizzata per controllare la qualità dell’aria interna: l’eccesso di umidità, di odori e di contaminanti può essere controllato tramite la diluizione o la sostituzione con aria esterna. Dipende tutto dal carico interno. Andando a riscaldare aria fredda e umida, in inverno comunque viene immessa con un umidità molto bassa.
Gli aspetti progettuali di questi sistemi includono la portata (che è in funzione della velocità del ventilatore di scarico e delle dimensioni dello sfiato) e la rumorosità. È ovviamente possibile adottare il principio della ventilazione naturale, adducendo nell’edificio aria esterna senza l’uso di sistemi di ventilazione o altri sistemi meccanico: se gli spazi per ventilare sono piccoli, esso può essere realizzato con finestre apribili o sfiati “trickle”.
Nei sistemi più complessi, invece, è possibile espellere l’aria calda contenuta nell’edificio utilizzando il principio dell’ “effetto camino”: questi sistemi, pur necessitando di poca energia, non consentono di garantire un adeguato comfort termo-igrometrico degli occupanti. Occorre, inoltre, tenere presente che, nei periodi caldi o umidi, è assolutamente difficile raggiungere elevati livelli di comfort igrometrico mediante il ricorso esclusivo a sistemi di ventilazione naturale o convenzionale.
Per ovviare a queste problematiche, oggi, alcuni produttori offrono un sistema unico nel campo della ventilazione meccanica controllata domestica con gestione dell’umidità. Questi sistemi hanno un recuperatore rotativo entalpico che offre la più elevata tecnologia, garantendo un recupero termico e dell’umidità superiore rispetto ai sistemi di ventilazione classici.
L’ultima frontiera nel settore della ventilazione domestica è lo scambiatore di calore entalpico di Hoval HomeVent. Esso provvede non solo all’aerazione degli ambienti e al recupero di calore per ridurre il consumo energetico ed evitare la formazione di muffe in abitazioni in Classe A+, A o B, ma permette il recupero del calore latente presente nel vapore acqueo. Il tutto senza costi aggiuntivi. Grazie a questo sistema all’avanguardia è quindi possibile garantire sempre il massimo comfort climatico ed elevare il rendimento dall’80-90% dei sistemi classici fino al 130%. Il benessere climatico è intimamente connesso al rapporto tra la temperatura e il grado di umidità presente in ambiente e rappresenta il gradimento nei confronti dell’ambiente termico. Per raggiungere tale condizione sono necessari una temperatura di 19-26 gradi e un livello di umidità compreso tra il 40% e il 60%.
Spesso, in inverno, se l’umidità relativa alle abitazioni ad alta efficienza e in legno scende al di sotto del valore critico del 35% possono risultare compromessi la salubrità e il comfort di chi vi abita e dell’edificio stesso. D’estate, invece, l’umidità troppo elevata può causare problemi di condensa.
Hoval HomeVent, grazie al suo scambiatore di calore entalpico, permette la corretta gestione dell’umidità. I giri dello scambiatore, infatti, vengono regolati in base alla temperatura esterna. In inverno lo scambiatore di calore aumenta la sua velocità di rotazione (10 giri/minuto) e quindi la sua superficie di scambio (max. 47 mq), mantenendo il grado di umidità in ambiente superiore al 37%. In estate, al contrario, quando all’esterno ci sono temperature elevate, lo scambiatore abbassa la sua velocità di rotazione (0,5 giri/minuto), portando meno umidità all’interno.
Questo sistema può diventare una soluzione ideale anche per il recupero del freddo estivo, in quanto può essere integrato dal modulo “CoolVent”, un brevetto Hoval, che completa l’innovativa soluzione di ventilazione domestica con recupero di calore e umidità Hoval HomeVent, essendo in grado di recuperare il freddo che viene prodotto da un impianto di raffrescamento. Questo modulo rende la funzionalità dell’apparecchio reversibile rispetto alla modalità invernale: invece di recuperare il calore, in estate, aumentando nuovamente i giri dello scambiatore di calore, recupera il freddo. Con questo sistema si può distribuire l’aria raffrescata uniformemente in tutte le stanze, evitando di portare costantemente aria calda dall’esterno nell’ambiente.
I filtri danno una marcia in più… Sugli apparecchi di fascia alta è molto importante anche la qualità dei filtri. Normalmente vengono montati filtri G4 sull’aria ripresa dall’ambiente, per evitare che sullo scambiatore di calore si depositino capelli, polveri, etc. Grazie ai filtri antipolline per l’aria immessa si eliminano i disturbi provocati dalle allergie e si beneficia di aria sana priva di batteri e fumo. Ad esempio, per le zone ad alta densità urbana, Hoval ha sviluppato dei filtri antipolline combinati con i carboni attivi che aumentano notevolmente la capacità di trattenere le particelle di ozono e di Pm10.
Sono da preferire filtri a tasche, che hanno una grande superficie di accumulo per la polvere e garantiscono piccole perdite di carico. Per la manutenzione non vi è alcuna difficoltà: i filtri sono facilmente accessibili e possono essere sostituiti, senza l’aiuto di un tecnico specializzato. Merita sottolineare, infine, che, quando si sceglie un apparecchio di ventilazione meccanica controllata di elevata qualità, come Hoval HomeVent, questo intervento resta l’unica manutenzione che si deve prestare.
 


magazine

  • Impianti

    Casa Hoval vince il Premio del p ...

    27/11/2015

    Casa Hoval vince il premio del pubblico 2015  di Casa Clima awards. Giunto alla seconda edizione il concorso ha visto la partecipazione di 19 progetti preselezionati dall ...

    Impianti

    Il calore ha la sua pompa ...

    03/02/2015

    Il mercato delle pompe di calore si sta riprendendo. Aria e acqua calda sanitaria sono i punti chiaveScritto da Sergio Ferraris – TeknecoTrenta per cento in meno di consumi e ...

  • Impianti

    Rinnovabili, investimenti in rip ...

    14/01/2015

    Il rapporto annuale di Bloomberg New energy finance evidenzia un aumento a livello globale del +16%, trainato dalla Cina, Impietosi i numeri dell'Italia: -60%Scritto da Gianluigi T ...

    Impianti

    Fotovoltaico, al Nord più impian ...

    08/01/2015

    Il Gse fotografa lo stato del solare italiano alla fine del 2013, anno della fine del Conto energia. La Puglia si conferma regione leader in termini di potenza installataScritto da ...

  • Impianti

    Pellet, sempre più vicino l’aume ...

    23/12/2014

    Un emendamento presentato dal Governo alla finanziaria prevede l’incremento dell’Iva dal 10 al 22%. Un regalo agli operatori da fonti fossiliScritto da Gianluigi Torchi ...

    Impianti

    Il riscaldamento arriva da lonta ...

    23/12/2014

    Si sta sviluppando anche in Italia il teleriscaldamento che è stato "fotografato" per la prima volta da Legambiente e AiruScritto da Sergio Ferraris – Teknec ...

  • Impianti

    Un terzo della domanda elettrica ...

    17/12/2014

    In crescita nei primi 11 mesi del 2014 idroelettrico, geotermico e fotovoltaico. Male, invece, l’eolicoScritto da Gianluigi Torchiani – Tekneco Le rinnovabili non ...

    Impianti

    Il Cantiere didattico ...

    17/12/2014

    Un progetto intelligente di professionisti in sinergia per realizzare una palazzina in legno rapida nella costruzione e a basso fabbisogno energeticoFondamentale il contributo di H ...

  • Impianti

    Pellet, scongiurato l’aumento de ...

    11/12/2014

    La Camera, con l’approvazione della Legge di Stabilità, ha di fatto bocciato il discusso emendamento che avrebbe favorito le risorse termiche di origine fossileScritto ...

    Impianti

    Pellet, rischio aumento dell’Iva ...

    02/12/2014

    Lo prevede un emendamento presentato alla legge di stabilità, che favorirebbe le fonti fossili come Gpl e GasolioScritto da Gianluigi Torchiani – TeknecoOltre 2 milion ...

  • Impianti

    Caldaie a biomasse, niente sgrav ...

    17/11/2014

    Lo ha precisato il sottosegretario all'Economia, Enrico Zanetti, in una risposta in commissione Finanze alla CameraScritto da Gianluigi Torchiani – TeknecoUna risposta a un&r ...

    Impianti

    Casa Hoval: in cantiere senza so ...

    22/09/2014

    A Zanica si è continuato a lavorare incessantemente alla nuova sede, ecco cosa è cambiatoPer molte aziende la pausa estiva è terminata, nel cantiere di Casa Ho ...

  • Impianti

    Se dieci anni vi sembrano troppi ...

    09/09/2014

    Secondo Alex Fabbro, product manager Hoval, il mercato maggiore per la geotermia a bassa entalpia è soprattutto nel Nord ItaliaScritto da Gianluigi Torchiani - TeknecoUn&rsq ...

    Impianti

    Partita la sperimentazione per l ...

    17/07/2014

    A luglio è entrata in vigore la tariffa sperimentale D1 per le pompe di calore. Ecco le sue caratteristiche e le differenze con le tariffe domestiche D2 e D3Scritto da Gianl ...

  • Impianti

    Riscaldamento domestico, è il te ...

    07/07/2014

    Secondo la ricerca di Ref-E, nel settore del riscaldamento domestico in italia si assisterà nel prossimo futuro a un orientamento verso tecnologie più greenScritto da ...

    Impianti

    La rivoluzione delle rinnovabili ...

    26/05/2014

    I dati, i fattori di espansione e le previsioni sulle tecnologie verdi in grado di garantire la produzione di calore e condizionamento, tra cui biomassa e pompe di caloreScritto da ...

  • Impianti

    Pompe di calore, al via la nuova ...

    26/05/2014

    La tariffazione sperimentale, in partenza dal primo luglio, non sarà però obbligatoria per gli operatori del mercato liberoScritto da Gianluigi Torchiani – Tekn ...

    Impianti

    Il possibile boom delle pompe di ...

    12/05/2014

    Questa tecnologia di riscaldamento potrà beneficiare, oltre alle detrazioni fiscali, di una tariffa particolarmente interessante per risparmiare Scritto da Gianluigi To ...

  • Impianti

    I vantaggi del teleriscaldamento ...

    11/04/2014

    Questa soluzione è in grado di assicurare la fornitura di energia termica agli utenti finali, senza necessità di possedere impianti autonomi Scritto da Gianluigi ...

    Impianti

    Cresce la geotermia ed è boom pe ...

    04/04/2014

    Buone prospettive per la geotermia: la potenza installata negli ultimi 24 mesi è aumentata del 45% al Centro Nord. Ma serve una fiscalità ecologica specificaScritto d ...

  • Impianti

    Come funzionano le caldaie a pel ...

    25/03/2014

    Una tecnologia automatizzata, a elevati rendimenti e sicura, sempre più diffusa in ItaliaScritto da Gianluigi Torchiani – Tekneco Gli italiani hanno ormai imparat ...

    Impianti

    Hoval alla fiera MCE 2014 dal 18 ...

    14/03/2014

    Hoval vi invita a visitare il suo imperdibile stand multimediale Hoval durante la fiera MCE 2014 a Milano situato nel Pad. 7 Stand E32/40 dal 18 al 21 Marzo!Saranno mostrate le ult ...

  • Impianti

    I benefici delle caldaie a conde ...

    06/03/2014

    Il parco caldaie italiano è composto da circa 19 milioni di apparecchi, in massima parte datate e caratterizzate perciò da rendimenti molto bassi, consumi elevati ed ...

    Impianti

    Pellet e legna: come risparmiare ...

    26/02/2014

    Pellet o legna alternativa “economica” ai combustibili fossili? Sì, se installati da personale abilitato e oggetto di costante manutenzione e curaScritto da Andr ...

  • Impianti

    Pellet, aumentano i prezzi, ma l ...

    20/02/2014

    Il costo del materiale è in aumento rispetto allo scorso anno, ma il pellet resta un’alternativa conveniente per il riscaldamento domesticoScritto da Gianluigi Torchia ...

    Impianti

    Tutti i vantaggi della geotermia ...

    12/02/2014

    Questa fonte rinnovabile è anche in grado di abbattere le spese degli utenti per i consumi di energia termicaLa geotermia, ossia il calore del sottosuolo, può essere ...

  • Impianti

    Efficienza energetica e comfort ...

    05/02/2014

    In occasione di Klimahouse ecco le novità in tema di impianti e benessere presentate dalla azienda direttamente dalla voce dei suoi responsabili tecnici Scritto da Andr ...

    Impianti

    Riscaldamento: le pompe di calor ...

    05/02/2014

    Secondo uno studio di Ecba project i vantaggi per la collettività, rispetto agli impianti di riscaldamento residenziale, sino al 2020 sono stimabili ad almeno 1,7 miliardi d ...

  • Impianti

    Hoval a Klimahouse 2014 ...

    21/01/2014

    L’azienda dà spazio a riqualificazione e risparmio energetico con la nuova versione del portale e software Rivalue e la tecnologia a biomasse combinata con impianti a ...

    Impianti

    Riscaldamento: consigli per risp ...

    21/01/2014

    Il riscaldamento è una voce importante nel bilancio domestico. Ecco allora qualche consiglio e accorgimento per ridurre le spese Scritto da Andrea Ballocchi – Tek ...




Richiedi una consulenza gratuita



Nome *

Cognome *

Professione *

Email *

Provincia *

Richiesta
Desidero ricevere la newsletter di Rivalue








SOLUZIONI PER