Impianti

Il riscaldamento arriva da lontano

23/12/2014

Si sta sviluppando anche in Italia il teleriscaldamento che è stato "fotografato" per la prima volta da Legambiente e Airu

Scritto da Sergio Ferraris – Tekneco

Dopo l’epoca dell’individualismo energetico che si concretizza nella caldaietta individuale, si torna alla gestione collettiva dell’energia. Si può interpretare così l’analisi del primo rapporto sul teleriscaldamento, “Il teleriscaldamento in Italia – stato dell’arte e prospettive di sviluppo” realizzato da Legambiente e Airu, nel quale si fotografa, per la prima volta la realtà del fenomeno Italia. Allo stato attuale sono circa tre milioni gli abitanti equivalenti – contando le utenze domestiche, terziarie e industriali – che sono serviti dai sistemi di teleriscaldamento oppure di raffrescamento che, comunque siano alimentati, rappresentano un importate esperienza d’efficientamento energetico, la quale si riflette in maniera positiva sulle bollette degli utenti.
«Abbiamo realizzato questo rapporto congiunto AIRU – Legambiente per contribuire a una discussione che riteniamo fondamentale sulla prospettiva delle reti che vanno nella direzione di città sempre più efficienti e smart – ha dichiarato Katiuscia Eroe dell’ufficio Energia di Legambiente -. L’obiettivo è di far comprendere il funzionamento di questi impianti e le possibilità che possono offrire per il nostro paese e nelle diverse realtà. Il teleriscaldamento potrebbe arrivare fino a coprire una percentuale molto più elevata del fabbisogno termico nazionale, ma per questo dobbiamo fare finalmente della riqualificazione energetica la priorità nei prossimi anni, in modo da ridurre la domanda di riscaldamento, che è la principale spesa delle famiglie, e soddisfarla con le tecnologie e i sistemi più efficienti».
Il teleriscaldamento, oggi, è presente in dieci regioni italiane. Si tratta di tutte quelle del nord escluso il Friuli e in tre del centro Italia: Toscana, Lazio e Marche, con 192 reti al servizio di 150 centri urbani, con 291 milioni di metri cubi serviti, pari al 6% del fabbisogno totale termico nazionale. Il 62% della volumetria teleriscaldata serve edifici residenziali con oltre 182 milioni di metri cubi, il 35% edifici di tipo terziario con 101 ,5 milioni di m3 e il 3% il  settore industriale con 8,2 milioni di metri cubi tele riscaldati.
«L’idea di redigere insieme a Legambiente il rapporto “Il teleriscaldamento in Italia – stato dell’arte e prospettive di sviluppo” nasce con l’obiettivo di unire due esperienze e metodologie, e quindi di raccontare e fotografare lo sviluppo delle grandi e piccole reti di teleriscaldamento in Italia, mettendo in luce gli aspetti energetici e quindi ambientali tramite l’uso di mappe intelligenti – ha dichiarato Ilaria Bottio, Segretario generale AIRU -. Ma lo stato dell’arte non basta. Interessante è l’analisi delle possibilità di sviluppo che potrebbe avere questa infrastruttura se debitamente sostenuta. Infatti seppur degna di rispetto ad ogni tale tecnologia soddisfa solo il 6% del fabbisogno nazionale di domanda per riscaldamento, mentre dalle valutazioni, seppur parametriche, si potrebbe arrivare ad un 25% . Il pregio del teleriscaldamento e quindi suo intrinseco valore è proprio di collettare tutte le risorse energetiche disponibili sul territorio e di veicolarle verso l’utenza potenziale».
Per quanto riguarda le fonti d’alimentazione dei sistemi di teleriscaldamento sono 70 i comuni che utilizzano fonti rinnovabili con 88 reti, concentrati in Toscana dove è presente in maniera massiccia la geotermia e in Trentino Alto Adige dove si utilizzano gli impianti a biomassa. 59 sono invece i comuni che ospitano nel proprio territorio le 72 reti alimentate da una sola tipologia di combustibile come gli impianti cogenerativi fossili, caldaie, centrali termoelettriche e recupero di calore da termovalorizzatori; 21 quelli con impianti alimentati da un mix di combustibili, fossili più recupero di calore e fonti energetiche rinnovabili.
Sul fronte delle tecnologie il 67% della potenza totale utilizzata è costituita da impianti di cogenerazione alimentati da  combustibili fossili, con 2.120 MWt (megawatt termici), mentre la restante quota di potenza è coperta da impianti di cogenerazione utilizzanti fonti energetiche rinnovabili e rifiuti solidi urbani per 615 MWt e da produzione termica semplice da fonti rinnovabili termiche per il 13%, mentre solo l’1% della potenza installata utilizza pompe di calore ad alta temperatura.



magazine

  • Impianti

    Casa Hoval vince il Premio del p ...

    27/11/2015

    Casa Hoval vince il premio del pubblico 2015  di Casa Clima awards. Giunto alla seconda edizione il concorso ha visto la partecipazione di 19 progetti preselezionati dall ...

    Impianti

    Il calore ha la sua pompa ...

    03/02/2015

    Il mercato delle pompe di calore si sta riprendendo. Aria e acqua calda sanitaria sono i punti chiaveScritto da Sergio Ferraris – TeknecoTrenta per cento in meno di consumi e ...

  • Impianti

    Rinnovabili, investimenti in rip ...

    14/01/2015

    Il rapporto annuale di Bloomberg New energy finance evidenzia un aumento a livello globale del +16%, trainato dalla Cina, Impietosi i numeri dell'Italia: -60%Scritto da Gianluigi T ...

    Impianti

    Fotovoltaico, al Nord più impian ...

    08/01/2015

    Il Gse fotografa lo stato del solare italiano alla fine del 2013, anno della fine del Conto energia. La Puglia si conferma regione leader in termini di potenza installataScritto da ...

  • Impianti

    Pellet, sempre più vicino l’aume ...

    23/12/2014

    Un emendamento presentato dal Governo alla finanziaria prevede l’incremento dell’Iva dal 10 al 22%. Un regalo agli operatori da fonti fossiliScritto da Gianluigi Torchi ...

    Impianti

    Un terzo della domanda elettrica ...

    17/12/2014

    In crescita nei primi 11 mesi del 2014 idroelettrico, geotermico e fotovoltaico. Male, invece, l’eolicoScritto da Gianluigi Torchiani – Tekneco Le rinnovabili non ...

  • Impianti

    Il Cantiere didattico ...

    17/12/2014

    Un progetto intelligente di professionisti in sinergia per realizzare una palazzina in legno rapida nella costruzione e a basso fabbisogno energeticoFondamentale il contributo di H ...

    Impianti

    Pellet, scongiurato l’aumento de ...

    11/12/2014

    La Camera, con l’approvazione della Legge di Stabilità, ha di fatto bocciato il discusso emendamento che avrebbe favorito le risorse termiche di origine fossileScritto ...

  • Impianti

    Pellet, rischio aumento dell’Iva ...

    02/12/2014

    Lo prevede un emendamento presentato alla legge di stabilità, che favorirebbe le fonti fossili come Gpl e GasolioScritto da Gianluigi Torchiani – TeknecoOltre 2 milion ...

    Impianti

    Caldaie a biomasse, niente sgrav ...

    17/11/2014

    Lo ha precisato il sottosegretario all'Economia, Enrico Zanetti, in una risposta in commissione Finanze alla CameraScritto da Gianluigi Torchiani – TeknecoUna risposta a un&r ...

  • Impianti

    Casa Hoval: in cantiere senza so ...

    22/09/2014

    A Zanica si è continuato a lavorare incessantemente alla nuova sede, ecco cosa è cambiatoPer molte aziende la pausa estiva è terminata, nel cantiere di Casa Ho ...

    Impianti

    Se dieci anni vi sembrano troppi ...

    09/09/2014

    Secondo Alex Fabbro, product manager Hoval, il mercato maggiore per la geotermia a bassa entalpia è soprattutto nel Nord ItaliaScritto da Gianluigi Torchiani - TeknecoUn&rsq ...

  • Impianti

    Partita la sperimentazione per l ...

    17/07/2014

    A luglio è entrata in vigore la tariffa sperimentale D1 per le pompe di calore. Ecco le sue caratteristiche e le differenze con le tariffe domestiche D2 e D3Scritto da Gianl ...

    Impianti

    Riscaldamento domestico, è il te ...

    07/07/2014

    Secondo la ricerca di Ref-E, nel settore del riscaldamento domestico in italia si assisterà nel prossimo futuro a un orientamento verso tecnologie più greenScritto da ...

  • Impianti

    La rivoluzione delle rinnovabili ...

    26/05/2014

    I dati, i fattori di espansione e le previsioni sulle tecnologie verdi in grado di garantire la produzione di calore e condizionamento, tra cui biomassa e pompe di caloreScritto da ...

    Impianti

    Pompe di calore, al via la nuova ...

    26/05/2014

    La tariffazione sperimentale, in partenza dal primo luglio, non sarà però obbligatoria per gli operatori del mercato liberoScritto da Gianluigi Torchiani – Tekn ...

  • Impianti

    Il possibile boom delle pompe di ...

    12/05/2014

    Questa tecnologia di riscaldamento potrà beneficiare, oltre alle detrazioni fiscali, di una tariffa particolarmente interessante per risparmiare Scritto da Gianluigi To ...

    Impianti

    I vantaggi del teleriscaldamento ...

    11/04/2014

    Questa soluzione è in grado di assicurare la fornitura di energia termica agli utenti finali, senza necessità di possedere impianti autonomi Scritto da Gianluigi ...

  • Impianti

    Cresce la geotermia ed è boom pe ...

    04/04/2014

    Buone prospettive per la geotermia: la potenza installata negli ultimi 24 mesi è aumentata del 45% al Centro Nord. Ma serve una fiscalità ecologica specificaScritto d ...

    Impianti

    Come funzionano le caldaie a pel ...

    25/03/2014

    Una tecnologia automatizzata, a elevati rendimenti e sicura, sempre più diffusa in ItaliaScritto da Gianluigi Torchiani – Tekneco Gli italiani hanno ormai imparat ...

  • Impianti

    Hoval alla fiera MCE 2014 dal 18 ...

    14/03/2014

    Hoval vi invita a visitare il suo imperdibile stand multimediale Hoval durante la fiera MCE 2014 a Milano situato nel Pad. 7 Stand E32/40 dal 18 al 21 Marzo!Saranno mostrate le ult ...

    Impianti

    I benefici delle caldaie a conde ...

    06/03/2014

    Il parco caldaie italiano è composto da circa 19 milioni di apparecchi, in massima parte datate e caratterizzate perciò da rendimenti molto bassi, consumi elevati ed ...

  • Impianti

    Pellet e legna: come risparmiare ...

    26/02/2014

    Pellet o legna alternativa “economica” ai combustibili fossili? Sì, se installati da personale abilitato e oggetto di costante manutenzione e curaScritto da Andr ...

    Impianti

    Pellet, aumentano i prezzi, ma l ...

    20/02/2014

    Il costo del materiale è in aumento rispetto allo scorso anno, ma il pellet resta un’alternativa conveniente per il riscaldamento domesticoScritto da Gianluigi Torchia ...

  • Impianti

    Tutti i vantaggi della geotermia ...

    12/02/2014

    Questa fonte rinnovabile è anche in grado di abbattere le spese degli utenti per i consumi di energia termicaLa geotermia, ossia il calore del sottosuolo, può essere ...

    Impianti

    Efficienza energetica e comfort ...

    05/02/2014

    In occasione di Klimahouse ecco le novità in tema di impianti e benessere presentate dalla azienda direttamente dalla voce dei suoi responsabili tecnici Scritto da Andr ...

  • Impianti

    Riscaldamento: le pompe di calor ...

    05/02/2014

    Secondo uno studio di Ecba project i vantaggi per la collettività, rispetto agli impianti di riscaldamento residenziale, sino al 2020 sono stimabili ad almeno 1,7 miliardi d ...

    Impianti

    Hoval a Klimahouse 2014 ...

    21/01/2014

    L’azienda dà spazio a riqualificazione e risparmio energetico con la nuova versione del portale e software Rivalue e la tecnologia a biomasse combinata con impianti a ...

  • Impianti

    Riscaldamento: consigli per risp ...

    21/01/2014

    Il riscaldamento è una voce importante nel bilancio domestico. Ecco allora qualche consiglio e accorgimento per ridurre le spese Scritto da Andrea Ballocchi – Tek ...

    Impianti

    La ventilazione meccanica contro ...

    20/01/2014

    Lo scambiatore di calore entalpico di Hoval HomeVent provvede all’aerazione degli ambienti ma anche al recupero del calore latente nel vapore acqueo Scritto da Gianfranc ...




Richiedi una consulenza gratuita



Nome *

Cognome *

Professione *

Email *

Provincia *

Richiesta
Desidero ricevere la newsletter di Rivalue








SOLUZIONI PER